BIOPRIMALBA …con?

CASSONE ALLE ERBE DI CAMPO E  BIO PRIMALBA 

BIOPRIMALBA ENIO OTTAVIANI

Una cosa semplice… una ricetta povera, tipica della Romagna

Se vieni a trovarci, ceniamo insieme:

cassone alle erbe di campo e vino BIO PRIMALBA. 

I cassoni li ha fatti quella vecchietta che viene al mercato  sabato mattina.

Raccoglie le ROSOLE  nel campo, ne servono 2kg per farcire 5 cassoni,

1 kg di farina, poi serve lo strutto (150gr) che trovi dal del macellaio in centro.

Per ogni cassone serve un impasto di piada di 150gr.

Ci ha detto che le rosole le batte sul tagliere, le lascia a macerare con un po’ di sale perché perdano acqua, poi le condisce con il pepe e un po’ di aglio.

È una ricetta semplice, tipica della Romagna e come accade in una terra di anarchici e buongustai…ogni famiglia ha la sua ricetta!

Le trovi nei campi ben coltivati, a volte nei fossi…se sai riconoscerle, perché si camuffano bene.

Ma tu lo sapevi che le ROSOLE sono la pianta del papavero? 

Le puoi raccogliere  prima che sboccino i papaveri.

Sono definite anche le erbe spontanee.

sangiovese biologico enio ottaviani

Ed ora parliamo del vino… perché il BIO PRIMALBA?

È il primo vino che ci viene in mente, per varie ragioni.

In etichetta ci sono i papaveri, hai visto?

pairing food

Un vino quotidiano.

In bocca è morbido, al contempo fresco e si abbina  con questa ricetta povera, con le verdure, piada e salumi e formaggi freschi.

È come una scoperta felice che non ti aspetti di fare in questa Romagna vicino al mare e in mezzo ai campi di papaveri.

#serendipity #bioprimalba #borninitaly