Cosa beviamo?

Presentiamo i vini che puoi assaggiare l’8 e 9 ottobreBottiglie Aperte, al PALAZZO DELLE STELLINE, corso Magenta, 61, Milano.

I vini di Enio Ottaviani. Bottiglie Aperte.Milano 

I nostri vini si caratterizzano per lo stile fresco, l’ottima beva e il carattere morbido e pulito.

 Siamo a San Clemente di Rimini nell’oasi faunistica della valle del Conca, a non più di 60 metri sul livello del mare.

Qui produciamo il Pagadebit Strati, il bianco Rubicone Clemente Primo e il Romagna Sangiovese Caciara.

Altre parcelle di vigneti si concentrano invece in altura, sopra i 155 metri sul livello del mare.

Da qui provengono i vini Merlot e BioPrimalba.

Abbiamo venti favorevoli durante l’arco della giornata. Queste correnti sono per noi benefiche, perché ci consentono di lavorare in vigna senza fitofarmaci, facendo una lotta integrata, rispettando il più possibile la pianta.

Il terreno  è stratificato di argille, marne azzurre, ciottoli e sabbia.

STRATI  – Romagna Pagadebit D.o.p.

Prende il nome – STRATI – dal terreno stratificato su cui si trova il vitigno.

STRATI lo affiniamo in botti di  cemento, resta  sulle fecce per 4 mesi. Lo imbottigliamo con il tappo Stelvin.

Strati, enioottaviani.it, Romagna Pagadebit, Bottiglie Aperte, Milano

La nostra azienda ha piantato il vitigno Pagadebit nel 1988. Sono ancora le stesse vigne e ne siamo fieri.

Strati è un vino fresco e di ottima beva, che racconta bene il territorio. Ha una componente olfattiva intensa dal sentore floreale.

In bocca lascia un ricordo minerale.

Clemente Primo – Bianco Rubicone I.g.p. 

Clemente Primo prende il nome dal papa e dai terreni in cui viene prodotto – S.Clemente di Rimini.

È  un assemblaggio di Pagadebit, Sauvignon e Riesling.

Clemente Primo, Bottiglie Aperte, Milano, enioottaviani.it

Lo raccogliamo in periodi differenti, lo vinifichiamo in cemento, in vasche separate e fino a gennaio resta sulle fecce nobili. Poi viene assemblato.

È un vino che ha un corpo sostenuto, profumi agrumati e una freschezza e mineralità che riportano subito alla nostra matrice del territorio.

Caciara – Romagna Sangiovese D.o.p.

Il nome deriva proprio da questo: l’allegria romagnola, quella delle aie, delle feste nei campi.

caciara, Romagna Sangiovese D.o.p., enioottaviani.it, Bottiglie Aperte, Milano

Caciara è un sangiovese  floreale e sottile, persistente  in bocca aggraziato ma non troppo, come quelle chiacchiere al tramonto, in un giorno d’estate, nell’aia della campagna romagnola.

Un sangiovese in purezza, vinificato in botti di cemento e negli ultimi due mesi passa in grandi botti di legno.

La sintesi tra la gioia della tavola e il frutto della terra in cui nasce.

D’estate  il  Caciara  è il vino che bevi a una temperatura fresca (13°) e lo abbini con il pesce. Sì… come facevano un tempo i marinai.

Bio Primalba – Romagna Sangiovese D.o.p. biologico 

Sangiovese delle vigne in collina, a 155 metri.

Fermentazione e affinamento in cemento. Vino con un tannino più nervoso rispetto al sangiovese dell’oasi.

 Mai invasivo, con un grande frutto, intenso, con corpo di media struttura.

BioPrimalba, Bottiglie Aperte, Milano, enioottaviani.it

È l’inno alla  prima alba estiva sulle nostre colline, da qui prende il nome.

Anche il Bio Primalba in stagione estiva è un divertimento per il palato che desidera un vino a temperatura più bassa, mantenendo i profumi e la freschezza.

Merlot

Frutto e struttura.

Il nostro Merlot nasce nella terra di San Clemente, la maggior parte delle vigne a 180 metri e una piccola parcella nell’oasi del Val Conca a 60 metri.

Merlot, Bottiglie Aperte, enioottaviani.it

È un vino con note di frutti rossi intensi e ribes.  Un buon tenore alcolico e un buon corpo.

Note sapide, minerali che rispecchiano il territorio e lo stile che contraddistingue i nostri vini.  

Lo affiniamo in cemento per un anno e a seguire un anno in botte grande, poi in bottiglia.

Ti aspettiamo per la degustazione!