Welcome! Pleased to meet you.

Are you a winelover or a wine operator?

Chiama Ora
+39 0541 952608

14.10.2017

STELVIN, proprio così!

STELVIN, proprio così!

Perché Stelvin ?

Tappo-Stelvin-Enio-Ottaviani

Stelvin Enio Ottaviani

Perché il tappo a Stelvin? 

Da 7 anni su alcune nostre produzioni di vino 

( Sinfonia – Mada – Filare 15) imbottigliamo con tappo a  Stelvin.  

Ci teniamo a dirvelo perché il mercato si sta finalmente svegliando in merito al valore di questo tappo a vite, un sigillo prezioso, unico nel suo genere, che preserva il vino e mantiene intatta la sua qualità.

Da tempo crediamo in questo prodotto e ora vi diciamo il perché. 

Finalmente tutte le domande che generalmente ci ponete, trovano una risposta qui!  

Perché proprio STELVIN? 

Perché è il brand e la compagnia più autorevole, presente sul mercato dal 1964.

Perché è un’azienda in continua evoluzione, rispettosa dell’ambiente.

È un sigillo di garanzia (ISO9001), garantisce l’integrità e l’inalterabilità del vino. 

Oltre a questo ci sono gli audits dei consumatori e 50anni di ricerca ed esperienza al riguardo.

La bottiglia con tappo a Stelvin è facile da aprire e  richiudere.

Preserva gli aromi e la freschezza.

Il sughero è meglio o peggio dello Stelvin? 

Non esiste mai un meglio o peggio in assoluto. 

Questo è fondamentale da comprendere. La domanda interessante da porsi è :

che tipo di prodotto sto bevendo?

Se è un vino facile, di pronta beva, che non presuppone l’invecchiamento, la scelta del tappo a stelvin è la migliore.

Filare-15-Enio-Ottaviani-Cabernet-Sauvignon

Filare 15 -cork & stelvin

Rispetto al tappo in sughero che garanzie mi da?

Con il tappo a Stelvin  NON ci sono mai problemi di ossidazione del vino,

è uno dei tappi più affidali, in quanto lo scambio di ossigeno che si ha con il sughero e la conseguente probabilità dell’attacco Armillaria mellea – il fungo che da il sentore di tappo.

E gli altri? Una curiosità sul resto del mondo

In  alcuni paesi questo tappo si trova in bottiglie di costo alquanto elevato ( fino a 200 € alla bottiglia e ancor più) è utilizzato da più di 25 anni e non ci si pone neppure il dubbio sulla sua qualità.

Altra cosa è , mi rendo conto, l’idea romantica del tappo a sughero che in noi risveglia l’idea di un prodotto poetico.

Questo lo comprendo bene, ma la salvaguardia del vino e la resa migliore è una di quelle che cose che ci siamo imposti di garantire e sappiamo che con lo Stelvin questo processo è garantito. 

Come hanno fatto le grandi case produttrici ed anche noi a fidarci ?

Due elementi fondamentali:

  • sapere di avere un forum di confronto e audits dei clienti, il ché significa che hai un riscontro diretto di resa da parte di coloro che lo utilizzano.
  • Una brand reputation infallibile che comincia con una bella storia.

La storia

Nel 1969 furono chiamati sommeliers, critici, giornalisti, ristoratori e produttori ad assistere ad una degustazione alla cieca, in presenza di notai che avrebbero così documentato la degustazione della giuria.

Le bottiglie in questione contenevano lo stesso liquido sigillato con un tappo a vite a un tappo a sughero. Fu comprovato dalla giuria che non vi era alcuna differenza tra la resa di una bottiglia chiusa a sughero e quella chiusa a stelvin. 

Questo è importante per noi e per i ristoratori che si approcciano al cliente e che  hanno bisogno in primis di comprender il prodotto senza alcun pregiudizio, per poterlo vendere al meglio.